monday outlook | 10 09 ‘18

Nel fine settimana si è svolto a Cernobbio il Forum Ambrosetti che ha visto confrontarsi industriali, imprenditori, manager di altissimo profilo con il mondo della politica nazionale e internazionale al più alto livello sugli scenari di oggi e del futuro per le strategie competitive. Ciò che è parso trasparire al termine di questi giorni di lavoro sembra essere un certo senso di fiducia degli imprenditori che comunque, come sottolineato da molti, nutrono grande attesa per la prossima Legge di Bilancio. E se il Primo Ministro Conte ha avuto parole di rassicurazione e moderazione ribadendo che nel Governo non si è mai parlato dell’uscita dall’euro o di una prospettiva di distacco dall'Europa, il giorno dopo, a conclusione dei lavori, il ministro dell’Economia Tria entra nel dettaglio e parla di obbiettivo di crescita al 1,6%, assicurando che nella Legge di Bilancio ci saranno tutti i tre principali temi chiesti dalla maggioranza ovvero riforma fiscale, reddito di cittadinanza e correzioni alla legge Fornero, ma “con molta gradualità” e con “un orizzonte quinquennale”.

Secondo la consueta nota mensile Istat sull’andamento dell’economia italiana, nel secondo trimestre prosegue, seppure su ritmi più contenuti e inferiori a quelli dell’area euro, la crescita dell’economia italiana. L’attuale fase ciclica risulta caratterizzata da una sostenuta espansione degli investimenti, dal contributo negativo della domanda estera netta e da una diminuzione della produttività del lavoro.

L’Istat stima che a luglio le vendite al dettaglio diminuiscano, rispetto al mese precedente, dello 0,1% in valore e dello 0,2% in volume. La lieve flessione complessiva è dovuta al calo delle vendite dei beni non alimentari (rispettivamente -0,3% in valore e -0,4% in volume), mentre sono in leggera crescita quelle di beni alimentari (+0,2% in valore e +0,1% in volume). Sono dati che confermano, sostiene Confcommercio in una nota, il protrarsi della fase di debolezza della domanda, fenomeno che accomuna diversi paesi europei. A questa tendenza fanno eccezione solo poche forme distributive quali i discount e, soprattutto, il commercio elettronico che continua a mostrare tassi di crescita a due cifre"

Un argomento che ha tenuto banco e continuerà a farlo anche nei prossimi giorni è quello della proposta della maggioranza di governo delle chiusure domenicali e festive degli esercizi commerciali. Confcommercio auspica che ci sia una fase di dialogo e di ascolto per affrontare il tema nel merito evitando gli errori del passato con l'obiettivo di tenere insieme le esigenze di servizio dei consumatori, la libertà delle scelte imprenditoriali e la giusta tutela della qualità di vita di chi opera nel mondo della distribuzione commerciale.

Sta evolvendo rapidamente il modo degli italiani di rapportarsi con la propria banca, come mostrare l’ultimo rapporto ABI Lab sono 8 milioni i clienti attivi da Mobile nel 2017, in crescita del 68% rispetto all’anno precedente.

Notevoli spunti di riflessione li fornisce lo studio Istat sulla popolazione residente per stato civile in Italia. Il nostro è un Paese sempre più vecchio dove l’età media degli Italiani sale a 45 anni (nel ’91 era sotto i 40) e dove gli ottantenni sono più raddoppiati (da meno di due milioni a più di quattro milioni).

© Copyright Format Research S.r.l. - All rights reserved - P. IVA e C.F. 04268451004
Cap. Soc. € 25.850,00 I.V.
N.Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma
N° iscrizione ROC: 28204
Via Ugo Balzani, 77 - 00162 Rome (Italy)
Circonvallazione Nomentana, 180 - 00162 Rome (Italy)
Via Sebastiano Caboto, 22/A – 33170 Pordenone (Italy)
Tel +39 06 86.32.86.81
Fax +39 06 86.38.49.96.a
info@formatresearch.com