OCSE - Al ribasso la stima del Pil italiano nel 2018: da +1,4% a +1,2%

L’Ocse ha peggiorato l'outlook globale sia per quest'anno che per il prossimo. L'istituto con base a Parigi, nell'edizione di settembre dell'Interim Economic Outlook, ha tagliato al 3,7% la stima di crescita del Pil globale nel 2018, dal 3,8% previsto in maggio. Peggiorato sempre al 3,7% (ma in questo caso dal 3,9%) l'outlook relativo al 2019. Tra i singoli Paesi, l'Ocse stima per gli Usa un'espansione economica del 2,9% nel 2018 (2,7% nel 2019), mentre la Cina è attesa a una crescita del Pil del 6,7% quest'anno (6,4% il prossimo).

La crescita italiana dovrebbe calare all'1,2% nel 2018, contro la stima di maggio dell'1,4%. Per il 2019 invece rimane invariata all'1,1%. E' quanto si legge nelle previsioni intermedie dell'Ocse diffuse a Parigi. La prospettiva di una "crescita più moderata è probabile in Italia, con incertezze rispetto alla scelta delle politiche. Tassi di interesse più alti e rallentamento della creazione di posti di lavoro trattengono i consumi", specifica l'organismo per lo sviluppo e la cooperazione economica.

Leggi testo integrale (ING)

© Copyright Format Research S.r.l. - All rights reserved - P. IVA e C.F. 04268451004
Cap. Soc. € 25.850,00 I.V.
N.Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma
N° iscrizione ROC: 28204
Via Ugo Balzani, 77 - 00162 Rome (Italy)
Via Sebastiano Caboto, 22/A – 33170 Pordenone (Italy)
Tel +39 06 86.32.86.81
Fax +39 06 86.38.49.96.a
info@formatresearch.com