Istat - Audizione parlamentare in commissione Attività produttive alla Camera sulla proposta di legge su Orari negozi

Tra il 2006 e il 2016, "per le imprese commerciali che hanno meno di 10 addetti si stima un saldo demografico negativo di oltre 100mila unità". È quanto emerge dalla documentazione dell'Istat depositata in commissione Attività produttive alla Camera al termine di un'audizione sulla pdl Orari negozi. Nel complesso del settore del commercio al dettaglio, le imprese con meno di 10 addetti rappresentano oltre il 90% in termini di numerosità, circa il 40% del fatturato e il 60% degli addetti. Il periodo in oggetto - spiega Istat - è stato attraversato da diverse fasi cicliche, con due recessioni e tre periodi di crescita.
Nel 2016 più della metà dei lavoratori del commercio (il 54,4%, pari a circa 733.139 rapporti di lavoro dipendente attivi sul totale di 1.347.449 dell'intero settore) ha lavorato almeno una domenica. Fra tutti i lavoratori domenicali del commercio, «quelli che lavorano almeno una domenica su due sono 282.475, pari al 38,5% di chi ha lavorato la domenica ed al 21% del complesso delle posizioni lavorative», ha rilevato l'Istituto di statistica.
L'incidenza di chi lavora anche la domenica (almeno una volta l'anno) è molto diversa fra grande e piccola distribuzione: «Su 611.093 rapporti dipendenti attivi nella grande distribuzione, il 76,1% (ossia 464.787) risulta aver lavorato almeno una domenica nell'anno, mentre sui 736.356 rapporti dipendenti attivi nella piccola distribuzione, tale percentuale è pari al 36,4% (ossia 268.352)». L'Istat ha aggiunto che il 56,7% di chi ha lavorato almeno una domenica su due è occupato nella grande distribuzione a fronte del 43,3% in quella piccola. Nel settore chi lavora la domenica «lo fa per circa quattro domeniche su dieci. Ma un quarto dei lavoratori domenicali lavora almeno due domeniche su tre (il 67,1%)», ha proseguito l'Istat nel documento. I rapporti di lavoro ad alta intensità di domeniche lavorate (ossia almeno una domenica su due) pari al 21% in media - spiega l'Istat - «salgono al 26,2% nella grande distribuzione e al 16,6% nella piccola, raggiungono percentuali relativamente più alte fra i contratti di lavoro di tipo part-time verticale/misto (il 39,1% nella grande distribuzione e il 24,3% nella piccola) e più in generale nei rapporti di lavoro a tempo determinato (il 47,2% dei rapporti a tempo determinato nella grande distribuzione e il 32,8% nella piccola)».

Maggiori informazioni QUI

© Copyright Format Research S.r.l. - All rights reserved - P. IVA e C.F. 04268451004
Cap. Soc. € 25.850,00 I.V.
N.Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma
N° iscrizione ROC: 28204
Via Ugo Balzani, 77 - 00162 Rome (Italy)
Circonvallazione Nomentana, 180 - 00162 Rome (Italy)
Via Sebastiano Caboto, 22/A – 33170 Pordenone (Italy)
Tel +39 06 86.32.86.81
Fax +39 06 86.38.49.96.a
info@formatresearch.com