ABI – Rapporto mensile gennaio 2019

Per le banche italiane continua la riduzione dei crediti in sofferenza e si registra un contestuale miglioramento della qualità del credito.
in 23 mesi le sofferenze si sono ridotte di quasi il 57%. Nel mese di novembre le sofferenze nette (cioè al netto di svalutazioni e accantonamenti già effettuati dalle banche con proprie risorse) si sono ridotte a 37,5 miliardi dai 38,3 miliardi segnalati ad ottobre. Un valore in forte calo, -49,3 miliardi, rispetto al dato di dicembre 2016 (86,8 miliardi). Rispetto al livello massimo delle sofferenze nette, raggiunto a novembre 2015 a quota 88,8 miliardi, la riduzione, sottolinea l'Abi e' di oltre 51 miliardi, pari a circa il 57,7%.
Per quanto riguarda i prestiti delle banche a famiglie e imprese, dai dati di dicembre emerge una crescita su base annua del 2,2%, pari a 1.329 miliardi di euro.

Leggi la nota integrale

© Copyright Format Research S.r.l. - All rights reserved - P. IVA e C.F. 04268451004
Cap. Soc. € 25.850,00 I.V.
N.Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma
N° iscrizione ROC: 28204
Via Ugo Balzani, 77 - 00162 Rome (Italy)
Via Sebastiano Caboto, 22/A – 33170 Pordenone (Italy)
Tel +39 06 86.32.86.81
Fax +39 06 86.38.49.96.a
info@formatresearch.com