monday outlook | 25 3 ‘19

Non c’è recessione in Europa ma una debolezza protratta nel tempo. Questo in estrema sintesi il pensiero del Governatore della BCE Mario Draghi espresso ai leader europei durante il Vertice che si è tenuto a Bruxelles dove si è parlato di commercio internazionale e di Cina, proprio mentre il presidente Xi Jinping è in visita a Roma. La Via della Seta, “lungo questo cammino cinesi e italiani sono ideali compagni di viaggio” ha detto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, potrebbe tornare in auge con la firma di 29 accordi commerciali per un valore di 2,5 miliardi di euro che hanno la potenzialità, a detta de ministro Di Maio di 20 miliardi.


Si è parlato anche di Brexit a Bruxelles, concordando una proroga per la sua data definitiva. La Brexit, secondo Mario Draghi, non avrà conseguenze troppo pesanti sull’economia europea nel suo complesso ma alcuni Paesi sono molto più esposti di altri, si pensi alla Germania e alla Francia. E sabato, a Londra c’è stata un’imponete manifestazione popolare, si dice circa un milione di persone, per chiedere un ripensamento radicale e la possibilità di tornare al voto per un nuovo referendum.

Teatro di incontri importanti e di riflessioni di alto livello, anche quest’anno Cernobbio è stato il luogo ideale per il Forum di Confcommercio, I Protagonisti del Mercato e gli Scenari per gli Anni 2000, dove i lavori sono iniziati con il rapporto 'L'euro compie vent'anni' dell'Ufficio Studi dal quale emerge che tra il 1999 e il 2018 il tasso medio di crescita dell'Italia è stato solo dello 0,4%. Giù le stime del Pil: nel 2019 crescerà solo dello 0,3%. In caso di aumento dell'Iva, poi, più tasse per 382 euro a testa e 889 euro a famiglia.
Il presidente Carlo Sangalli ha commentato che "c'è l'esigenza di un percorso rigoroso per disinnescare il rischio di un aggravio del prelievo Iva per circa 52 miliardi di euro nel biennio 2020/2021".
Molti sono stati gli autorevoli interventi di ministri, leader e personalità durante la due giorni di Confcommercio che si è conclusa con le sagge parole del Presidente Sangalli che volgono un chiaro sguardo al futuro e a chi lo rappresenta realmente, i giovani: Se quindi l'euro compie 20 anni, i ragazzi "dell'euro", i ragazzi nati a cavallo del nuovo millennio, valgono più delle divisioni, delle debolezze, di quello che dell'Europa non funziona. Questi ragazzi sono il valore aggiunto dell'Europa ed è una nostra responsabilità rendere sempre più grande il loro orizzonte, sempre più forte il loro futuro.

© Copyright Format Research S.r.l. - All rights reserved - P. IVA e C.F. 04268451004
Cap. Soc. € 25.850,00 I.V.
N.Reg. Imprese 747042. C.C.I.A.A. Roma
N° iscrizione ROC: 28204
Via Ugo Balzani, 77 - 00162 Rome (Italy)
Via Sebastiano Caboto, 22/A – 33170 Pordenone (Italy)
Tel +39 06 86.32.86.81
Fax +39 06 86.38.49.96.a
info@formatresearch.com