1/8/2013 00:00:00

Grazie alla preziosa e fattiva collaborazione delle Associazioni provinciali sull’intero territorio nazionale, Federazione Moda Italia ha concluso il monitoraggio sull’andamento dei saldi estivi 2013 nel primo mese dall’avvio delle vendite di fine stagione. Sono molto numerose le aziende (756 questionari) che hanno risposto al monitoraggio di Federazione Moda Italia in collaborazione con le Associazioni provinciali del settore moda delle Regioni Abruzzo (L’Aquila, Chieti e Pescara), Basilicata (Potenza), Emilia Romagna (Bologna, Ferrara, Modena, Parma, Ravenna e Reggio Emilia), Friuli Venezia Giulia (Trieste, Udine), Lazio (Roma, Rieti), Liguria (Imperia, Genova e La Spezia), Lombardia (Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Mantova, Milano, Monza Brianza, Pavia, Varese), Piemonte (Asti, Cuneo-Alba, Torino), Puglia (Bari), Sardegna (Cagliari e Sassari), Toscana (Arezzo, Grosseto, Pisa, Pistoia e Siena), Umbria (Terni), Veneto (Belluno, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza) evidenziando un calo medio del 6,63% rispetto al primo mese di saldi estivi del 2012. Il 62,5% delle aziende che hanno risposto al questionario di Federazione Moda Italia ha riscontrato un decremento degli incassi a fronte di un 37,5% che ha avuto un miglioramento rispetto allo stesso periodo del 2012. Si tratta di una media nazionale che tiene conto dei risultati migliori delle vie della moda dei grandi Centri (dove, tra l’altro, molti turisti russi, cinesi, coreani ed arabi hanno potuto apprezzare gli acquisti made in Italy) e di quelli, sconsolanti, delle periferie. Il valore dello scontrino medio rilevato nel primo mese dei saldi estivi è stato di 80,78 euro. L’ultimo monitoraggio è previsto per lunedì 26 agosto 2013, a conclusione dei saldi estivi. Come riferito dal Presidente di Federazione Moda Italia, Renato Borghi: «Il primo mese di vendite in saldi conferma purtroppo le previsioni. Ora, nonostante il sentiment negativo che non favorisce di certo il rilancio dei consumi, si spera nell’ultimo colpo di coda, con gli ulteriori ribassi di agosto».

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi