6/9/2013 00:00:00

Sono 425.730, pari al 9,6% del totale nazionale (4.425.950), le imprese rilevate sul territorio del Lazio dal 9° Censimento Istat su Industria e servizi, Istituzioni pubbliche e Non Profit. La variazione percentuale rispetto al 2001, anno dell’ultimo Censimento, è pari al +18,7%, molto superiore rispetto al dato medio nazionale (+8,4%), che porta la regione al primo posto per tasso di crescita. La rilevazione censuaria ha messo sotto la lente di ingrandimento anche il mondo del Non Profit: nel Lazio le Istituzioni rilevate sono 23.853, pari al 7,9% del totale nazionale (301.191) con un incremento del 33,5% rispetto al Censimento 2001, superiore alla media nazionale (+28%). Questo settore impiega a livello regionale 514.377 risorse umane di cui: 82.391 addetti, 40.292 lavoratori esterni, 446 lavoratori temporanei e 391.248 volontari. Cultura, sport e ricreazione con 14.066 istituzioni risulta essere, come a livello nazionale, anche nel Lazio il primo settore di attività del Non Profit (59% del totale regionale) assorbendo il 44% del totale dei volontari a livello regionale (172.143) e il 43,6% dei lavoratori esterni (17.586). Secondo settore di attività prevalente è quello dell’Assistenza sociale e protezione civile con 2.044 istituzioni che rappresentano il 8,6% del totale e impiegano il 25% degli addetti (20.646). della Sanità con 754 istituzioni (3,2%).

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi