14/9/2013 00:00:00

Le variazioni sul deficit saranno ”scostamenti dal 3% minimi e gestibili” con manovre già programmate: lo ha detto il ministro dell’Economia Fabrizio Saccomanni rispondendo a chi gli chiedeva di chiarire i dubbi sul rispetto del target europeo. Saccomani auspica poi che nei prossimi mesi parta quel processo di dismissione degli immobili dello Stato che la crisi politica “ha ritardato” e che “deve tener conto delle condizioni del mercato”.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi