3/10/2013 00:00:00

Sono circa 265 mila le imprese nate nel 2011. Il tasso di natalità si attesta al 6,7%, invariato rispetto al 2010. Rispetto al 2010 un calo della natalità interessa il solo macro-settore delle Costruzioni (il tasso passa dall’8,1 al 7,1%). Nel Commercio e negli Altri Servizi la natalità è invece in leggero aumento (passando, rispettivamente, dal 6,1 al 6,3% e dal 6,9 al 7,2%). Al calo della natalità d’impresa (-0,1 punti percentuali) registrato nel Nord-ovest, nel Centro e nel Nord-est, si contrappone una crescita di 0,4 punti percentuali del Sud e Isole (dal 7,5 al 7,9%). In controtendenza rispetto al 2010 diminuisce la natalità delle imprese con dipendenti e cresce la natalità delle imprese senza dipendenti. Il tasso di mortalità totale delle imprese è in leggera diminuzione, dal 7,8% nel 2010 al 7,7% nel 2011. E’ il comparto degli Altri Servizi a presentare la riduzione più accentuata (dal 7,5 al 7,2%). Nelle Costruzioni il tasso di mortalità cala in misura ridotta, dal 9,8 al 9,7%, mentre per l’Industria in senso stretto si registra un incremento, dal 6,1% del 2010 al 6,4% del 2011. Per il quarto anno consecutivo il tasso netto di turnover presenta un valore negativo (-1,0% rispetto al -1,1 del 2010). Nel dettaglio dei comparti, le Costruzioni presentano un calo più accentuato (dal -1,7% del 2010 al -2,6% del 2011). Il comparto degli Altri Servizi, che aveva registrato nel 2010 un turnover negativo (-0,6%), è l’unico a presentare un turnover pressoché nullo. Nel 2011 cala la percentuale di imprese che sopravvivono a un anno dalla nascita. Infatti è ancora in attività l’83,1% delle imprese nate nell’anno precedente, mentre nel 2010 ne sopravvivevano l’85,8%.Nel comparto dell’Industria in senso stretto si registra un leggero aumento del tasso di sopravvivenza ad un anno (dall’87,4% all’88,4%). Tale aumento non compensa il calo del tasso nelle Costruzioni (dall’81,3% al 79,9%) e in particolar modo negli Altri Servizi, che passa dall’88,3% all’82,7% (-5,6 punti percentuali). La dimensione media delle imprese nate nel 2010 e ancora attive a un anno dalla nascita è aumentata tra il 2010 e il 2011, passando da 1,4 a 2,2 addetti medi.Le imprese nate nel 2010 e ancora attive nel 2011 presentano un guadagno occupazionale pari al 28,3%.Tutti i macro-settori di attività economica mostrano un guadagno occupazionale rispetto all’anno di nascita che va dal 21,0% delle Costruzioni e del Commercio, al 59,4% dell’Industria in senso stretto.

Scarica il testo integrale
Demografia d’impresa – 03_ott_2013 – Testo integrale

Scarica la nota metodologica
Demografia d’impresa – 03_ott_2013 – Nota metodologica

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi