12/4/2014 00:00:00

L’Eurozona ha “una ripresa graduale anche se modesta”: lo ha detto il presidente Bce Mario Draghi al termine dell’eurogruppo secondo cui è “troppo presto per dare una valutazione dei sistemi bancari” dei singoli Paesi, “ora bisogna ricordare che molto è stato già speso per le banche ovunque in Europa, e che negli ultimi mesi hanno rafforzato di molto le loro posizioni di capitale”.
I rischi per le prospettive economiche dell’area dell’euro continuano a essere orientati al ribasso”, si aggiunge nel documento, sottolineando che “gli andamenti nei mercati finanziari mondiali e nei Paesi emergenti, nonché i rischi geopolitici, potrebbero essere in grado di influenzare negativamente le condizioni economiche”. Altri rischi al ribasso “includono una domanda interna inferiore alle attese e un’attuazione insufficiente delle riforme strutturali nei Paesi dell’area, nonché una crescita più debole delle esportazioni debolezza generalizzata dell’economia, del grado elevato di capacità inutilizzata e della modesta creazione di moneta e credito”. Per quanto riguarda l’analisi economica, il Pil in termini reali dell’area dell’euro è aumentato sul periodo precedente dello 0,2% nell’ultimo trimestre del 2013, dopo lo 0,1 del terzo e lo 0,3 del secondo. “La ripresa in atto si legge nel Bollettino – è sempre più sostenuta dal consolidamento della domanda interna. In prospettiva, si dovrebbe concretizzare un ulteriore incremento della domanda interna, favorito dall’orientamento accomodante della politica monetaria, dai continui miglioramenti delle condizioni di finanziamento che si trasmettono all’economia reale e dai progressi compiuti sul fronte del risanamento dei conti pubblici e delle riforme strutturali. Inoltre, i redditi reali beneficiano di un andamento moderato dei prezzi, in particolare di quotazioni dell’energia più contenute”. Infine, “l’attività economica dovrebbe altresì trarre vantaggio da un graduale rafforzamento della domanda di esportazioni dell’area”.

Scarica il bollettino mensile

 

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi