14/5/2014 00:00:00

Secondo quanto comunicato dall’Eurostat, a marzo, rispetto a febbraio, la produzione industriale è scesa dello 0,3% nell’area dell’euro (EA18) e dello 0,2% nella EU28. Tale diminuzione è dovuta alla produzione di beni intermedi calata dello 0,8%, ai beni di consumo non durevoli (-0,5%), energia (-0,4%) e dei beni strumentali (-0,3%), mentre i beni di consumo durevoli sono rimasti stabili.
Le maggiori diminuzioni della produzione industriale sono state registrate in Portogallo (-4,8%), Lituania (-3,7%), Svezia (-2,5%) e Grecia (-1,9%), mentre gli aumenti più elevati sono stati riscontrati in Irlanda (+5,6%), Danimarca (+3,1%) e Slovenia (+2,0%). La produzione industriale diminuisce anche in Italia dello 0,5%, dopo il -0,4% di febbraio.

 

Scarica il testo integrale
 

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi