11/7/2014 00:00:00

I prezzi mondiali dei prodotti alimentari per il prossimo decennio sembrano destinati a calare nel prossimo o comunque a stabilizzarsi, hanno annunciato l’Ocse e la Fao, dopo anni di volatilità dei prezzi agricoli.
Nell’ultimo decennio i mercati agricoli hanno registrato notevoli alti e bassi, in particolare con il record del 2008 e la recessione del 2009.
“All’inizio del periodo in esame (2014-2023), l’inflazione dei prezzi alimentari al livello dei consumatori appare minore e più stabile per tutte le regioni rispetto agli anni turbolenti seguiti alla crisi dei prezzi”, dicono le due agenzie.
I mercati agricoli sono rimasti turbolenti, dopo i prezzi quasi da record del 2012 hanno provocato un aumento della produzione che ha portato al surplus per farina, riso, zucchero e vegetali. L’outlook contempla per questo motivo un “periodo di correzione” che dovrebbe durare uno-due anni.
Secondo le agenzie, le proiezioni sono basate sulle politiche governative, i mercati, il meteo e i fattori macroeconomici, ma su alcuni settori è difficile fare previsioni, come è il caso per esempio delle epidemie zootecniche.
Ocse e Fao dicono che i prezzi dei raccolti caleranno per uno o due anni prima di stabilizzarsi a livelli superiori a quelli del 2008, ma sotto i picchi più recenti.
La produzione e il consumo globale cresceranno nel prossimo decennio, con l’aumento di persone con un reddito maggiore che assumono più proteine, ma il tasso di crescita sarà inferiore rispetto ai prossimi 10 anni.

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi