13/7/2014 00:00:00

Il Misery Index calcolato da Confcommercio sale a quota 21,5 punti, 0,1 punti in più rispetto ad aprile. Stabile l’inflazione dei beni e servizi ad alta frequenza di acquisto, piccolo incremento della disoccupazione estesa.
A maggio il Misery Index Confcommercio si attesta a 21,5 punti, 0,1 punti in più rispetto al mese precedente. Il leggero aumento è imputabile alla stabilità dell’inflazione dei beni e servizi ad alta frequenza di acquisto, +0,5%, e al progresso dello 0,1% (al 16,7%) della disoccupazione estesa. Quest’ultimo dato è ottenuto aggiungendo ai disoccupati ufficiali (pari a maggio a 3 milioni 222mila, con un tasso di disoccupazione al 12,6%) la stima delle persone in CIG e degli scoraggiati.

Leggi i numeri del MIC di maggio

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi