16/7/2014 00:00:00

Le banche italiane prenotano alla Bce almeno 34 miliardi di finanziamenti mirati alle imprese. In vista delle due operazioni programmate per il 18 settembre e l’11 dicembre, i tre gruppi principali hanno già fatto i conti in casa: UniCredit potrebbe chiedere 14-15 miliardi, Intesa Sanpaolo 13 miliardi e Mps fino a 6 miliardi.
I Tltro (dove la ‘T’ sta per targeted ovvero mirati alle imprese) avranno scadenza a 4 anni per un ammontare di 400 miliardi, vincolati a prestiti per aziende e famiglie (non mutui).

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi