11/8/2014 00:00:00

Anche se i dati si riferiscono al 2013, Governo Letta, è interessante notare che secondo quanto emerge dall’indagine annuale a cura dell’Istat sugli “Aspetti della vita quotidiana degli italiani”, oltre la metà della popolazione è insoddisfatta per la situazione economica mentre uno su cinque è deluso; è il livello più alto da 20 anni ovvero dal primo dato riportato nel 1993. Nel 2013 ancora non c’erano state le misure adottate dal Presidente Renzi, gli 80 euro, fondamentalmente, ma proprio questi 80 euro, destinati ad una definita fetta di popolazione (esclusi pensionati, patite Iva, ecc), sono stati al centro di una dura osservazione di Confcommercio che nel pubblicare i dati dell’ICC, Indicatore dei Consumi Confcommercio, ha parlato di “effetto bonus quasi invisibile” con il permanere di “un quadro economico privo di una precisa direzione di marcia, situazione che dopo un lungo ed eccezionale periodo recessivo non può non preoccupare molto”.

Ma il dato economico che ha segnato la settimana trascorsa è stato fornito dall’Istat e si tratta della stima preliminare del Pil: nel secondo trimestre del 2014 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,2% rispetto al trimestre precedente e dello 0,3% nei confronti del secondo trimestre del 2013. Il paese è quindi in recessione tecnica e la ripresa è “tutta da costruire”.

La BCE mantiene il costo del denaro allo 0,15% e il presidente Draghi, durante la conferenza che illustra i motivi di tale scelta, ha messo l’accento sullo scarso coraggio dei Paesi nel riformare: “Uno dei componenti del basso Pil italiano è il basso livello degli investimenti privati” e il tutto è dovuto “all’incertezza sulle riforme, un freno molto potente che scoraggia gli investimenti. … Per i Paesi dell’Eurozona è arrivato il momento di cedere sovranità all’Europa per quanto riguarda le riforme strutturali”.

Di seguito le news economiche della settimana.

Con l’occasione auguriamo un Buon Ferragosto a tutti i nostri lettori.
 

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi