10/9/2014 00:00:00

A luglio i prestiti delle banche al settore privato hanno registrato una contrazione su base annua del 2,6% (-2,3% a giugno). Lo rende noto Banca d’Italia. I prestiti alle famiglie sono scesi dello 0,8% sui dodici mesi come nel mese precedente; quelli alle società non finanziarie sono diminuiti, sempre su base annua, del 3,9% (-3,1% a giugno). Il tasso di crescita sui dodici mesi delle sofferenze bancarie (senza correzione per le cartolarizzazioni ma tenendo conto delle discontinuità statistiche) è risultato a luglio pari al 20,5% (20,8% a giugno).

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi