15/3/2015 00:00:00

Secondo i risultati del quarto numero dell’Osservatorio sulla demografia delle imprese, realizzato dall’Ufficio Studi Confcommercio, cresce lo stock di imprese del terziario di mercato nel 2014. Si è registrato un incremento pari a 11.470 unità;, riflesso di andamenti positivi in tutte le ripartizioni, ma in modo particolare nel Centro (+5.879 unità;) e nel Sud (+4.659 unità;) dove il settore sembra rappresentare la modalità; prevalente per avviare un’attività; imprenditoriale; fa eccezione a questo trend positivo, il commercio che registra invece un ridimensionamento di 3.471 unità;, decisamente più; spiccato nell’ingrosso (-3.265) rispetto al dettaglio (-843). Nel commercio in sede fissa, dove gli effetti della crisi di questi anni hanno frenato la capacità; espansiva del tessuto imprenditoriale, lo stock di imprese nel 2014 si riduce di oltre 7mila unità;, con un calo concentrato quasi esclusivamente nel non alimentare (-7.435), mentre nell’alimentare si registra un modesto incremento (+37). In Italia le imprese del terziario di mercato sono il 54,5% del totale delle imprese, con punte di circa il 60% in Liguria, Lazio e Lombardia.

Leggi i numeri dell’ Osservatorio

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi