20/11/2017 00:00:00

È già da qualche settimana che continuiamo a leggere numeri favorevoli per l’economia italiana e questo è certamente incoraggiante anche perché giungono nuove e solide conferme e una delle ultime è la rilevazione Istat sul Pil che nel terzo trimestre del 2017 accelera rispetto al trimestre precedente, passando da +0,3% a +0,5%. Ed è tutta l’Europa, fonte Eurostat, a crescere nel terzo trimestre, +0,6%, ma se si guarda alla somma dei trimestri si evidenzia che la nostra economia è comunque una delle più “lente” del Vecchio continente. A mettere un freno all’ottimismo di questi giorni ci ha pensato il Vicepresidente della Commissione Europea Katainem con queste parole: “La situazione in Italia non sta migliorando, la sola cosa che posso dire è che tutti gli italiani sanno qual è la situazione, quanto alle nostre decisioni ne saprete di più la prossima settimana”. E probabilmente la Commissione si appresta ad inviare al Governo italiano una lettera di richiesta di chiarimenti sulla bozza di bilancio per il 2018.

Nuovo spunto di riflessione è giunto dall’agenzia Standard and Poor’s che in un rapporto pubblicato il 15 novembre ha scritto che l’economia italiana “sta mostrando positivi segnali di ripresa ma dopo sei anni di stagnazione il processo di recupero sarà probabilmente lungo”.

Ma quella trascorsa è stata una settimana caratterizzata anche dall’amara esclusione della Nazionale di calcio dai prossimi mondiali di Russia ad opera della Nazionale Svedese. Sono a tal proposito interessanti le riflessioni dell’Ufficio Studi di Confcommercio: “per il sistema del calcio italiano la mancata qualificazione alla fase finale dei mondiali costituisce una perdita economica finanziaria che si estenderà su più anni. Il che non implica necessariamente una riduzione apprezzabile del Pil”.

Banca d’Italia sta pubblicando in questi giorni i propri studi sulle economie delle singole regioni italiane. Tutti gli scritti sono facilmente rintracciabili sul sito web di Bankitalia. In questa Newsletter abbiamo riportato soltanto l’Economia del Lazio e del Piemonte. Atre saranno nelle prossime Newsletter.

Tra le tante notizie cui diamo conto questa settimana segnaliam che l’evento itinerante di Federmotorizzazione #MobilitàTour ha fatto tappa a Bari e ha analizzato “lo scenario di oggi e di domani per le strategie competitive dell’Automotive”. In questo ambito è stato presentato l’Osservatorio sulla mobilità e sulle aziende del settore automotive in Italia, commissionato da Federmotorizzazione a Format Research e relativo al primo semestre 2017 con focus sulle imprese della Puglia, è stata affidata a Pierluigi Ascani, presidente di Format Research.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi