3/3/2018 00:00:00

È in crescita, dopo cinque anni, il numero delle imprese del terziario della provincia di Torino (1.468 in più) e aumenta l’occupazione. Soffre il settore della cultura, con librerie ed edicole che chiudono, sono in difficoltà abbigliamento e giocattoli, mentre vanno bene il settore dell’accoglienza e della ristorazione, aumentano i negozi che puntano sul cibo di qualità. È quanto risulta dall’indagine di Ascom Confcommercio Torino con Format Research, realizzata attraverso 800 interviste telefoniche tra il 5 e il 20 febbraio.
“La fiducia delle imprese del commercio, del turismo e dei servizi della provincia di Torino è stabile. Il 2017 è stato un anno di ripresa, anche se non ancora soddisfacente soprattutto in alcuni settorI. C’è un lento processo di risanamento del tessuto imprenditoriale”, sottolinea la presidente dell’Ascom, Maria Luisa Coppa.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi