18 Maggio 2020 – Sono 40mila i posti di lavoro del terziario in bilico nella provincia di Torino dopo l’emergenza Coronavirus. Potrebbero andare in fumo, infatti, tra le 11mila e le 15mila imprese del commercio, della ristorazione, della ricezione turistica, dei servizi alle imprese, dei servizi alla persona, della logistica. Il rischio e’ di una perdita non inferiore al 5% del valore aggiunto del terziario (2,6 miliardi di euro). I dati emergono da una ricerca realizzata da Ascom Confcommercio Torino in collaborazione con Format Research.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi