Gli italiani sono stati chiamati al voto in questo fine settima per il referendum confermativo sul numero dei parlamentari. I risultati delle schede scrutinate fino ad ora segnano la vittoria del Sì, in vantaggio con il 69,23% contro il 30,77. Il dato, sono le 18.00 mentre scriviamo, non è ancora definitivo ma certo nella sostanza. Si votava anche in sette regioni: Il Centrosinistra è avanti in Toscana, Puglia e Campania. Il Centrodestra invece in Liguria, Veneto e Marche. In Val D’Aosta la Lega è risultato il primo partito. Si profila un certo equilibrio che, soprattutto per il risultato del referendum, ma anche per il disegnarsi delle vittorie del Centrosinistra in Puglia e Toscana, mette al sicuro la compagine governativa dai possibili scossoni.

L’Ufficio Studi Confcommercio, nell’ultimo numero di “Congiuntura Confcommercio”, segnala che “il terzo trimestre si chiude con molte incognite. I miglioramenti produttivi e i tentativi di recupero continuano ad essere disomogenei, mentre le famiglie continuano a mantenere atteggiamenti ambivalenti nei confronti del consumo”. In difficoltà, soprattutto, molti segmenti dei servizi, in particolare le attività connesse al tempo libero, ai trasporti e al turismo. E le prospettive a breve continuano ad essere molto incerte.

Segnali di ripresa economica ci sono, ne parlavamo anche la settimana scorsa, ma la crisi non è certo finita, i dati lo dimostrano, così “lo spettro di possibili nuovi lockdown spaventa i mercati” (vedi QUI) e l’incertezza i consumatori.

“Le conseguenze della gravissima crisi globale causata dalla diffusione del nuovo coronavirus – a detto il Governatore della Banca d’Italia Visco al Comitato Esecutivo di ABI – sono ancora molto difficili da valutare. La portata di questo evento senza precedenti nella storia recente è evidente nei costi che tuttora produce in termini di vite umane, di relazioni sociali, di risultati economici. L’incertezza sulle prospettive incide negativamente sulle decisioni di spesa delle famiglie e delle imprese

La pandemia da COVID-19, purtroppo, continua infatti a minacciare posti di lavoro, imprese e la salute e il benessere di milioni di persone lasciate in mezzo a un’incertezza eccezionale e allora sarà fondamentale costruire nuova fiducia per garantire che le economie si riprendano e si adattino, come suggerisce l’Interim Economic Outlook dell’OCSE.

È molto importante conoscere il quadro degli sviluppi territoriali e socioeconomici in atto a livello dettagliato all’interno dell’UE, perché le cifre nazionali non sempre bastano per comprendere come si sta evolvendo l’economia europea e quella dei suoi singoli stati. Fondamentale in tal senso l’Annuario Regionale Eurostat 2020 che fornisce un quadro particolareggiato relativo a un’ampia gamma di temi statistici nelle regioni degli Stati membri dell’UE.

L’Osservatorio Confcommercio FVG, curato da Format Research, entra nel dettaglio economico della regione mostrando come in essa la ripresa dalla crisi economica prodotta dalla pandemia sarà più rapida rispetto alla media nazionale. La convinzione emerge dalle risposte del campione (1.536 interviste) dell’indagine congiunturale.

L’Istat stima che a luglio il fatturato dell’industria, al netto dei fattori stagionali, aumenti dell’8,1% in termini congiunturali, proseguendo la dinamica positiva registrata nei due mesi precedenti.

L’attività di ricerca e sviluppo (R&S) rappresenta una variabile strategica della competitività dei sistemi economici, in quanto permette di incorporare elevati contenuti di conoscenza nella produzione di beni e servizi, con impatti positivi sui risultati economici complessivi. E sono le imprese, secondo quanto evidenziato nel report di Istat, che trainano la spesa in R&S con 15,9 miliardi di euro, pari al 63,1% della spesa complessiva.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi