13 Ottobre 2020 – Il Pil delle economie avanzate si contrarrà del 5,8% nel 2020. È quanto emerge dal World Economic. L’outlook è stato rivisto al rialzo di 2,3 punti. Rivisto invece al ribasso l’outlook sul Pil del 2021, di -0,9 punti, a un tasso di crescita del 3,9%.

Il Pil dell’Eurozona capitolerà dell’8,3% nel 2020. L’outlook è stato migliorato di 1,9 punti rispetto alle stime di giugno. Per il 2021 è attesa una ripresa del Pil pari a +5,2%, inferiore dello 0,8% rispetto al precedente outlook.

“Oltre a combattere la profonda recessione nel breve termine, i decisori politici devono affrontare la complessa sfida di posizionare le economie su un percorso di maggiore crescita della produttivita’, assicurando che i guadagni siano condivisi in modo equo e che i debiti restino sostenibili”. È quanto si legge nel nuovo World Economic Outlook. “Le politiche a sostegno dell’economia nel breve periodo dovrebbero puntare a una crescita più forte, giusta e resiliente”.

Documenti Allegati

WEOtext

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi