27 Gennaio 2021 –  Il debito pubblico globale arriverà a sfiorare il 100% del Pil a fine 2021, secondo cui il dato si è attestato al 97,6% nel 2020 e salirà al 99,5% quest’anno. La stima del rapporto tra deficit e Pil si colloca invece rispettivamente all’11,8 e all’8,5%. Nel dettaglio, sono le economie avanzate ad aver registrato il maggior deterioramento dei conti pubblici. Il debito dei Paesi del gruppo, prevede il Fondo, ha chiuso il 2020 al 122,7% e terminerà il 2021 al 124,9%. L’Italia, con rispettivamente 157,5 e 159,7%, fa meglio solo del Giappone il cui debito resta stabile al 258,7% nei due anni. Terzo posto agli Stati Uniti, con 128,7 e 132,5%. Nell’Eurozona, il debito si

attesta al 98,1% nel 2020 e al 99,0% nel 2021. La Germania raggiunge rispettivamente il 70,0 e il 69,9%, mentre la Francia si colloca al 115,3 e al 117,6% nei due anni.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi