12 Febbraio 2021 – Per prevenire la diffusione della pandemia COVID-19, i paesi di tutto il mondo hanno adottato una serie di misure restrittive dall’inizio del 2020. L’industria del trasporto aereo è stata colpita immediatamente. Il primo impatto è stato visibile nel marzo 2020, con una diminuzione del 44% del numero totale di voli commerciali (passeggeri, merci e posta) nell’UE rispetto allo stesso mese del 2019. Con le restrizioni COVID-19 in pieno effetto e le modifiche preferenze di viaggio, le flessioni più consistenti del numero di voli commerciali si sono registrate ad aprile (-91% rispetto allo stesso mese del 2019), maggio (-90%) e giugno (-84%). Durante i mesi estivi di punta si è registrato solo un parziale recupero, con cali del 64% a luglio e del 53% ad agosto, con ulteriori diminuzioni osservate a settembre (-59%), ottobre (-62%), novembre (-68% ), Dicembre (-67%), senza segnali di ripresa nel nuovo anno: gennaio 2021 (-68% rispetto allo stesso mese del 2020).

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi