15 marzo 2021 – Più di 15,5 miliardi, con una perdita di fatturato superiore al 30%. La stima arriva dall’Ufficio studi della Confederazione, che ha calcolato le perdite a livello nazionale che il commercio subirà nel mese di lockdown  in seguito alle nuove chiusure decise dal Governo. In un mese senza pandemia nel quale ricade la Pasqua (come successo nel 2019, ad esempio) i consumi di vestiario, mobili, bar e ristoranti, servizi di alloggio, trasporti escluse le auto, servizi ricreativi e altri servizi vari superano nel complesso i 50 miliardi.

Leggi intervista al Presidente Sangalli

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi