22 MARZO 2021 – L’ambito di operatività delle moratorie sui mutui è stato ampliato per fornire un sostegno alle famiglie indebitate colpite dalla crisi da Covid-19. Le richieste di sospensione delle rate, elevate soprattutto nei primi mesi della pandemia, sarebbero riconducibili prevalentemente a individui che dichiarano di aver subito un forte calo del reddito familiare, che risiedono nel Nord-Ovest o che operano nell’industria, nei servizi o nei settori del commercio e della ristorazione. Si stima che alla fine del 2020 e del 2021 la quota di famiglie finanziariamente vulnerabili sia pari a circa l’1,9 per cento del totale (mezzo milione di nuclei), con una quota del debito intorno al 10 per cento. In assenza delle moratorie la quota delle famiglie finanziariamente vulnerabili sarebbe stata del 2 per cento nel 2020.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi