21 Aprile 2021 –  Dal primo trimestre del 2020, il mercato del lavoro è stato influenzato dalle misure adottate dagli Stati membri dell’UE per limitare la diffusione del COVID-19. Alcune di queste misure hanno avuto un effetto diretto o indiretto sul numero di ore di lavoro degli occupati.

Nell’UE, nel quarto trimestre del 2020, l’indice delle ore effettive totali lavorate nell’attività lavorativa principale (calcolato utilizzando l’anno 2006 come riferimento con un indice di 100 punti) è sceso a 96,8 punti da 101,8 punti indice dell’anno precedente . Ciò corrisponde a un calo di -5,0 punti indice. Un calo più significativo è stato osservato nel secondo trimestre del 2020, quando l’indice è sceso al livello più basso di 85,9 punti indice (un calo totale di -15,9 punti indice) prima di risalire nel trimestre successivo.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi