28 Luglio 2021

Continua la ripresa economica globale

La ripresa economica globale continua, ma con un divario sempre più ampio tra le economie avanzate e molti mercati emergenti e in via di sviluppo. La nostra ultima previsione di crescita globale del 6% per il 2021 è invariata rispetto alle previsioni precedenti, ma la composizione è cambiata.

La ripresa non è assicurata fino a quando la pandemia non sarà respinta a livello globale.

Migliorate le prospettive per le economie avanzate. al ribasso i mercati emergenti

Le prospettive di crescita per le economie avanzate quest’anno sono migliorate di 0,5 punti percentuali, ma ciò è compensato esattamente da una revisione al ribasso per i mercati emergenti e le economie in via di sviluppo guidata da un significativo declassamento per l’Asia emergente. Per il 2022, prevediamo una crescita globale del 4,9%, in aumento rispetto alla nostra precedente previsione del 4,4%. Ma ancora una volta, alla base di ciò c’è un notevole miglioramento per le economie avanzate e uno più modesto per i mercati emergenti e le economie in via di sviluppo.

Ridotto il reddito pro capite

Stimiamo che la pandemia abbia ridotto il reddito pro capite nelle economie avanzate del 2,8 percento all’anno, rispetto alle tendenze pre-pandemia nel periodo 2020-2022, rispetto a una perdita annuale pro capite del 6,3 percento all’anno per i mercati emergenti e le economie in via di sviluppo (esclusa la Cina ).

Differenze nei tassi di vaccinazione

Queste revisioni riflettono in misura importante le differenze negli sviluppi della pandemia man mano che la variante delta prende il sopravvento. Quasi il 40% della popolazione nelle economie avanzate è stato completamente vaccinato, rispetto all’11% nelle economie di mercato emergenti e una piccola frazione nei paesi in via di sviluppo a basso reddito. Tassi di vaccinazione più rapidi del previsto e il ritorno alla normalità hanno portato a miglioramenti, mentre la mancanza di accesso ai vaccini e le rinnovate ondate di casi di COVID-19 in alcuni paesi, in particolare l’India, hanno portato a declassamenti.

Italia prospettiva di rimbalzo

Per l’Italia la prospettiva del rimbalzo nel 2021 sale dal 4,2 al 4,9 per cento, per il 2022 si prevede un +4,2%. Si ampliano le divergenze tra le economie avanzate (e vaccinate) e quelle che non lo sono.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi