7 settembre 2021

Si è osservato un miglioramento delle attese sulla situazione economica

Alla fine di aprile, prima dell’allentamento delle misure di contenimento della diffusione del virus, la Banca d’Italia ha condotto la quinta edizione dell’Indagine Straordinaria sulle Famiglie italiane.

Rispetto a inizio anno si è osservato un miglioramento delle attese sulla situazione economica generale e sul mercato del lavoro, a fronte di una sostanziale invarianza delle valutazioni sul proprio reddito familiare e sui comportamenti di consumo e risparmio.

Anche le aspettative sul mercato del lavoro nei successivi dodici mesi sono divenute più favorevoli

Le attese delle famiglie sulla situazione economica generale e sul mercato del lavoro sono migliorate.

Rispetto alla rilevazione condotta tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo, il saldo delle risposte relative alle prospettive generali dell’Italia, pur restando negativo, è fortemente aumentato; la percentuale di famiglie che si attende un peggioramento del quadro generale nei successivi dodici mesi è diminuita di 8 punti percentuali, portandosi al 38 per cento, il valore più basso dall’avvio della rilevazione nella primavera del 2020 .

Anche le aspettative sul mercato del lavoro nei successivi dodici mesi sono divenute più favorevoli.

(foto F Ascani Format Research)

Documenti Allegati

Nota_Covid_ISF5

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi