OCSE audizione in Senato

La settimana scorsa si è svolta in Senato l’audizione, in videoconferenza, dei rappresentanti dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico (OCSE), in merito al Rapporto economico 2021 sull’Italia. La gestione della crisi da parte del Governo italiano, hanno detto, è stata molto importante per la ripresa, non soltanto per il sostegno dato alle famiglie e alle aziende ma anche per la campagna di vaccinazione che ha giocato a favore dell’aumento della fiducia e dell’allentamento delle misure di contenimento”.

Il giudizio di Standard & Poor’s

La ripresa della nostra economia è ormai un fatto e anche l’autorevole agenzia di rating Standard & Poor’s conferma la tripla B per l’Italia e alza l’Outlook a ‘positivo’ da ‘stabile’.

Bollettino Economico n. 4 della Banca d’Italia

Nel Bollettino Economico n. 4 della Banca d’Italia si conferma il buon momento dell’economia con l’aumento del PIL intorno al 6%. L’estensione della copertura vaccinale e l’incremento della mobilità hanno reso possibile la ripresa dei consumi di servizi da parte delle famiglie.  La buona congiuntura ha favorito l’occupazione (specie quella a termine) ma i costi energetici stanno spingendo l’inflazione, pur non essendoci ancora segnali di accelerazione dei salari.

Intervista a Carlo Sangalli

Il Presidente di Confcommercio Carlo Sangalli, in un’intervista sul Corriere della Sera, conferma la forza della ripresa in atto, “più forte delle attese”, ma sostiene anche che per tornare alla situazione pre-covid dei consumi, si dovrà attendere il 2023. Intanto, l’inflazione misurata intorno al 3%, rischia di essere un freno per i consumi.

Istat Fatturato dell’Industria

Scrive Istat, commentando i suoi dati sul Fatturato dell’Industria, che si conferma ad agosto la crescita congiunturale. Anche nella media degli ultimi tre mesi la dinamica dell’indice destagionalizzato risulta positiva, con la componente estera che mostra un andamento più vivace di quella interna.

Studio di Intesa Sanpaolo

Nel primo semestre del 2021 le esportazioni dei distretti industriali piemontesi sono aumentate del 21% rispetto allo stesso periodo del 2020, secondo uno studio di Intesa Sanpaolo, e otto distretti su dieci sono già oltre i livelli di export del primo semestre 2019. Va forte l’Agroalimentare, che aveva già chiuso in positivo il 2020 e che nel primo semestre ha toccato una crescita del 18,2%.

Osservatorio sul Terziario di Ascom Torino e provincia

Secondo l’Osservatorio sul Terziario di Ascom Torino e provincia, realizzato con Format Research, nonostante i 18 mesi della crisi da COVID-19 la demografia delle imprese tiene, anche se le aperture di nuove attività continuano ad essere in numero inferiore rispetto al periodo precedente l’emergenza. Nel terzo trimestre 2021 si registra una forte ripresa della fiducia delle imprese del terziario della provincia di Torino. Il sentiment degli operatori è tornato quasi ai livelli pre-crisi.

Indagine Confcommercio VdA, realizzata con Format Research

Anche in Valle d’Aosta, secondo l’indagine Confcommercio VdA, realizzata con Format Research, cresce la fiducia delle imprese anche se gli indicatori dell’economia reale corrono più lentamente. Dopo i buoni risultati della stagione turistica estiva, sono alte le aspettative in vista dell’inverno 2021/2022. Promosso il green pass: pur di evitare nuove chiusure, 7 imprese del turismo su 10 si dicono d’accordo con l’obbligo esteso alla clientela sugli impianti da sci.

Innovation Days, il Market Watch PMI di Banca Ifis centrato sulle PMI della Campania

È stato presentato il 21 ottobre, in occasione della tappa della Campania di Innovation Days, il Market Watch PMI di Banca Ifis centrato sulle PMI della Campania realizzato con Format Research. Il tessuto imprenditoriale campano si conferma un polo importante per le aziende del commercio che hanno un peso del 39%, superiore al 28% della media nazionale.

Euler Hermes con Format Research: studio sulle imprese della moda

Euler Hermes, società del Gruppo Allianz e leader mondiale dell’assicurazione crediti, ha realizzato, in collaborazione con l’Istituto di ricerca Format Research, un’indagine sulle imprese manifatturiere del settore “moda”. Sono state duramente colpite dalla pandemia le imprese del settore, ma con il ritorno delle sfilate in presenza e delle vendite di un tempo, la moda ha ripreso il suo ruolo centrale all’interno dell’economia italiana. Esiste il problema di riuscire a reperire mano d’opera qualificata.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi