11 aprile 2022

Cresciuti i prestiti al settore privato

In febbraio i prestiti al settore privato, corretti sulla base della metodologia armonizzata concordata nell’ambito del Sistema Europeo delle Banche Centrali (SEBC), sono cresciuti del 2,1 per cento sui dodici mesi (1,8 nel mese precedente). I prestiti alle famiglie sono aumentati del 3,8 per cento sui dodici mesi (3,7 nel mese precedente) e quelli alle società non finanziarie dell’1,2 (contro lo 0,9 per cento nel mese precedente). I depositi del settore privato sono cresciuti del 4,2 per cento sui dodici mesi (contro il 4,7 in gennaio); la raccolta obbligazionaria è diminuita del 6,9 per cento sullo stesso periodo dell’anno precedente (-6,7 in gennaio).

I tassi di interesse

In febbraio i tassi di interesse sui prestiti erogati nel mese alle famiglie per l’acquisto di abitazioni comprensivi delle spese accessorie (Tasso Annuale Effettivo Globale, TAEG) si sono collocati all’1,85 per cento (1,78 in gennaio), mentre quelli sulle nuove erogazioni di credito al consumo all’8,06 per cento (8,08 nel mese precedente). I tassi di interesse sui nuovi prestiti alle società non finanziarie sono stati pari all’1,09 per cento (1,12 in gennaio), quelli per importi fino a 1 milione di euro sono stati pari all’1,77 per cento, mentre i tassi sui nuovi prestiti di importo superiore a tale soglia si sono collocati allo 0,75 per cento. I tassi passivi sul complesso dei depositi in essere sono stati pari allo 0,31 per cento (come nel mese precedente).

Documenti Allegati

statistiche_BAM_20220411

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi