23 aprile 2022

Panoramica

Entro la fine di giugno, il governo italiano spera di finalizzare le riforme della giustizia, degli appalti pubblici e della concorrenza.
Riteniamo che queste riforme sbloccheranno afflussi di Next Generation EU (NGEU) per un valore di oltre il 2% del PIL all’anno tra il 2022 e il 2026, compensando i rischi per la crescita derivanti dal conflitto Russia-Ucraina.
Per il 2022 prevediamo un disavanzo di bilancio delle amministrazioni pubbliche del 6,3% del PIL, partendo dal presupposto che le misure introdotte a fine 2021 per mitigare lo shock energetico rimangano in vigore almeno fino alla fine di quest’anno.
L’aumento dei prezzi dell’energia ha spinto l’inflazione in Italia ai massimi da 30 anni, complicando gli sforzi della BCE per normalizzare la politica monetaria; l’inflazione elevata fornisce alcuni benefici fiscali ed è legata alla nostra proiezione di un forte calo del debito rispetto al PIL quest’anno.

Abbiamo confermato i nostri rating “BBB/A-2” non richiesti sull’Italia. Le prospettive restano positive.

Azione di valutazione

Il 22 aprile 2022, S&P Global Ratings ha confermato i rating sovrani non richiesti “BBB” a lungo termine e “A-2” a breve termine in valuta estera e locale sull’Italia. Le prospettive restano positive.

Outlook

Le prospettive positive riflettono le riforme globali a favore della crescita che le autorità italiane stanno attuando nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Questi obiettivi mirano a migliorare l’ambiente imprenditoriale italiano e l’efficacia della magistratura, ridurre la burocrazia, aumentare la partecipazione al lavoro e finanziare investimenti nelle energie rinnovabili. A lungo termine, le riforme – e il loro finanziamento nell’ambito della NGEU – dovrebbero mitigare i rischi per l’economia italiana derivanti dal conflitto tra Russia e Ucraina (secondo la nostra previsione di base che la situazione non si intensifichi per includere i membri della NATO).

(Grafici – foto stock : Pixabay)

Documenti Allegati

Testo integrale (ING) 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi