19 maggio 2022

OSSERVATORIO SUL PRECARIATO Pubblicati i dati di febbraio 2022

LA DINAMICA DEI FLUSSI

Complessivamente le assunzioni, riferite ai soli datori di lavoro privati, nel corso dei primi due mesi dell’anno 2022 sono state 1.208.000, registrando una forte crescita rispetto alle 863.000 dello stesso periodo dell’anno precedente. L’incremento ha interessato tutte le tipologie contrattuali: assunzioni intermittenti +64%, stagionali +45%, contratti a tempo indeterminato e in apprendistato +44%, contratti di somministrazione +37% e a tempo determinato +35%. Questo andamento riflette la dinamica della pandemia da Covid-19, particolarmente significativa nei primi mesi del 2021.

Testo integrale

Ad aprile 2022 autorizzate 45,7 milioni ore di CIG

-18,4% rispetto a marzo 2022 -77,6% rispetto ad aprile 2021

Le ore di cassa integrazione complessivamente autorizzate nello scorso mese di aprile sono state 45,7 milioni, il 18,4% in meno rispetto al precedente mese di marzo (56 milioni) e -77,6% rispetto ad aprile 2021, nel corso del quale sono state autorizzate quasi 204 milioni di ore.

Per quanto riguarda le singole tipologie d’intervento, le ore di cassa integrazione ordinaria autorizzate ad aprile 2022 sono state 19,8 milioni. Nel mese di marzo erano state autorizzate 22,3 milioni di ore: di conseguenza, la variazione congiunturale è del -10,7%. Ad aprile 2021, le ore autorizzate erano state 50,1 milioni.

Il numero di ore di cassa integrazione straordinaria autorizzate ad aprile 2022 è stato pari a 13,8 milioni, di cui 4,1 per solidarietà, con un incremento del 82,0% rispetto a quanto autorizzato nello stesso mese dell’anno precedente (7,6 milioni di ore). Nel mese di aprile 2022 rispetto al mese precedente si registra una variazione congiunturale pari al -43,9%.

Gli interventi di cassa integrazione in deroga sono stati pari a 0,5 milioni di ore autorizzate ad aprile 2022. La variazione congiunturale registra nel mese di aprile 2022 rispetto al mese precedente un decremento pari al -74,7%. Ad aprile 2021 le ore autorizzate in deroga erano state 64,8 milioni con una variazione tendenziale del -99,2%.

Testo integrale

(lavoro foto RonadCandonga su Pixabay)

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi