14 ottobre 2022

Adattarsi ad un mondo soggetto a shock

Il mondo sta entrando in una nuova zona di pericolo, più soggetta a shock che possono portare rapidamente i paesi fuori rotta, ha detto l’amministratore delegato Kristalina Georgieva ai funzionari dei 190 paesi membri del FMI durante la sessione plenaria degli incontri annuali del 2022. “Dopo aver affrontato sfide straordinarie negli ultimi due anni e mezzo, ci attendono ulteriori sfide straordinarie. In effetti, è probabile che il percorso da percorrere sia altrettanto duro, se non più difficile”. Ha aggiunto che è fondamentale ridurre l’inflazione mentre si formula la politica fiscale appropriata.

“I politici hanno un sentiero incredibilmente stretto da percorrere: non c’è spazio per i passi falsi”. Di fronte al futuro, le scelte giuste “iniziano con una mentalità più proattiva e precauzionale per costruire la resilienza in un mondo più soggetto a shock”. Da parte sua, ha affermato Georgieva, il FMI continuerà ad adattarsi al mondo che cambia, esplorando tutte le opzioni per assicurarsi di poter supportare le esigenze in evoluzione dei suoi membri.

Dal discorso di Kristalina Georgieva, Managing Director del FMI – Riunione plenaria degli incontri annuali del 2022 FMI-Banca mondiale

La più grande sfida immediata è quella di abbassare l’inflazione.

Vediamo le banche centrali inasprire rapidamente la politica, focalizzate sul ripristino della stabilità dei prezzi. Questa è la cosa giusta da fare, ma avrà un costo doloroso: la crescita sarà più lenta e la disoccupazione più alta con l’aumento della stretta monetaria.

La formulazione della politica fiscale appropriata è fondamentale. La priorità deve essere proteggere le famiglie vulnerabili, con misure mirate per alleviare l’impatto dell’aumento dei prezzi di cibo e carburante.

Allo stesso tempo, la politica fiscale deve collaborare, non contro, la politica monetaria. Per evitare di alimentare l’inflazione, qualsiasi nuova spesa deve essere compensata da risparmi o nuove entrate.

La necessità di ricostruire le riserve e ridurre il debito rende questo aspetto doppiamente importante. La pandemia ci ha fornito una vivida illustrazione del motivo per cui lo spazio fiscale è importante e di quanto sia cruciale affrontare le vulnerabilità preesistenti.

Poiché i responsabili politici determinano il giusto equilibrio tra misure monetarie e fiscali, devono anche tenere d’occhio le tensioni nel settore finanziario. In questo caso, la politica macroprudenziale deve proteggersi dal fallimento delle istituzioni sistemiche, utilizzando strumenti selezionati per affrontare sacche di elevata vulnerabilità tra le istituzioni finanziarie non bancarie ei mercati del credito.

I responsabili politici hanno un percorso incredibilmente stretto da percorrere: non c’è spazio per i passi falsi. Se sbagli, le sfide del presente potrebbero trasformarsi in problemi peggiori: crescita bassa prolungata, inflazione radicata o persino crisi del debito sovrano con rischio di contagio.

Fin dalla sua fondazione, il FMI si è sempre adattato a un mondo in evoluzione.

In ogni momento critico, i nostri predecessori guardavano avanti e chiedevano: abbiamo gli strumenti giusti e le risorse giuste per il mondo in cui viviamo?

Questo è un altro punto di svolta del genere e dobbiamo porci la stessa domanda. Trovare la risposta giusta significherà esplorare tutte le opzioni per garantire che possiamo essere presenti per i nostri membri, ben finanziati e adatti allo scopo.

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi