9 dicembre 2022

Nel 2020, il costo orario medio del lavoro nell’UE era di 28,9 euro. Nel 2020, i costi orari del lavoro più elevati tra gli Stati membri dell’UE, espressi in euro, sono stati registrati in Lussemburgo (€ 47,7), Danimarca (€ 45,7) e Belgio (€ 40,5), e i più bassi in Bulgaria (€ 6,6), Romania (€ 8,2) e Ungheria (€ 9,8).

I livelli più alti registrati per il Lussemburgo sono stati 7,3 volte i più bassi registrati per la Bulgaria, mentre nel 2016 i livelli più alti registrati per la Danimarca sono stati 9,5 volte i più bassi (per la Bulgaria).

In Italia il costo orario del lavoro è nella media europea

L’Italia con 29 euro è in linea con la media Ue e si piazza al 16/mo posto della classifica a 26. Più basso è il livello della Spagna (circa 25 euro).

Queste informazioni provengono dai dati sul costo del lavoro pubblicati oggi da Eurostat. L’articolo presenta una manciata di risultati tratti dall’articolo Statistics Explained più dettagliato.

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi