18 maggio 2023

Aumentati i prezzi di musei, biblioteche e giardini zoologici

Nel 2022, i prezzi di musei, biblioteche e giardini zoologici nell’UE sono aumentati del +4% rispetto al 2021, rispetto al +3% nel 2021 rispetto al 2020, come misurato dall’indice armonizzato dei prezzi al consumo (IPCA).

Durante l’anno della pandemia 2020, l’IPCA per questi beni e servizi culturali è stato al minimo quinquennale del +2% rispetto all’anno precedente. Prima di allora, il tasso di variazione annuale era stabile intorno al +3%.

Nel frattempo, il tasso di variazione annuo per tutte le voci all’interno dell’IPCA ha oscillato tra +1% e +3% tra il 2018 e il 2021 prima di accelerare fino a +9% nel 2022. L’indice dei prezzi per musei, biblioteche e giardini zoologici è cresciuto nell’UE al un ritmo molto inferiore rispetto all’inflazione generale.

Nel 2022, tra i Paesi Ue, i maggiori aumenti dei prezzi per musei, biblioteche e giardini zoologici si sono registrati in Polonia (+18% rispetto al 2021), Irlanda (+15%) e Lituania (+14%).

All’estremo opposto della scala, Malta è stato l’unico paese dell’UE a registrare un calo dei prezzi di musei, biblioteche e giardini zoologici (-3% rispetto al 2021). Nel frattempo, Lussemburgo e Cipro non hanno registrato variazioni, mentre Paesi Bassi, Grecia e Portogallo hanno registrato un piccolo aumento (ciascuno +1%).

(Foto di Alicia Steels su Unsplash)

Documenti Allegati

Testo integrale (ING)