6 novembre 2023

Approfondimenti da un sondaggio tra le aziende leader. Di  Maria Grazia Attinasi, Demostene Ioannou, Laura Lebastard e Richard Morris

Il rischio geopolitico

Rischio nella catena di approvvigionamento: gli ultimi sviluppi

Il rischio geopolitico sta spingendo le aziende a riallocarsi in Europa. Tuttavia, la domanda e i costi incoraggiano ancora spostamenti in direzione opposta. Nonostante vi siano poche prove di catene del valore globali frammentate, questo #EconomicBulletin evidenzia che le imprese prevedono di modificare e diversificare le proprie catene di approvvigionamento, aumentando l’uso di fornitori dell’Unione Europea.

Spostare le proprie catene di fornitura verso nazioni amiche

Il 40% delle imprese di grandi dimensioni operanti nell’area euro ha intenzione di spostare le proprie catene di fornitura verso nazioni amiche nel medio termine, al fine di ridurre la loro dipendenza dalla Repubblica Popolare Cinese.

Questo dato emerge da un’indagine pubblicata oggi (6 novembre 2023)  dalla Banca Centrale Europea, la quale rileva un “cambiamento nelle priorità aziendali, in cui le imprese ora considerano non solo la riduzione dei costi o l’incremento dell’efficienza, ma anche la resilienza delle loro decisioni”.

La pandemia e il conflitto in Ucraina hanno messo in evidenza la vulnerabilità delle reti globali di approvvigionamento, spingendo le imprese a riconsiderare le proprie strategie riguardo alla produzione e all’acquisto di materie prime.

La Cina, le cui relazioni con l’Unione Europea e gli Stati Uniti si sono notevolmente irrigidite, preoccupa in particolare i dirigenti aziendali. L’indagine individua questa come “la principale fonte di materie prime critiche ma anche il paese più frequentemente menzionato in relazione ai rischi percepiti”.

Documenti Allegati

Testo integrale (ING)

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi