26 gennaio 2024

Incontro con gli imprenditori distrettuali organizzato da Intesa Sanpaolo

Nel 2023 il distretto della Meccatronica di Reggio Emilia ha ribadito la propria competitività con un balzo delle esportazioni cresciute del 5,4%, a rimarcare una volta ancora la forza dell’economia distrettuale, una funzione di ‘traino’ dell’economia locale e regionale che necessita di una visione ampia, di lungo respiro e sinergica tra gli attori sul territorio. Del distretto, del valore dei rapporti di filiera e degli investimenti strategici volti a uno sviluppo solido e diffuso nell’ambito di un contesto macroeconomico e geopolitico incerto si è appunto discusso in incontro con gli imprenditori organizzato da Intesa Sanpaolo presso il quartier generale di E80 Group a Viano. …

Scenari e opportunità per le imprese della Meccatronica di Reggio Emilia
A cura della Direzione Studi e Ricerche Intesa Sanpaolo

La meccanica rappresenta un settore chiave per il sistema economico italiano: nel 2022 ha generato circa 43 miliardi di euro di valore aggiunto, occupando 484.000 addetti e confermandosi tra i settori più rilevanti del manifatturiero italiano. Il nostro Paese è leader di settore, al quinto posto tra gli esportatori mondiali e al secondo in Europa per occupati e valore della produzione.
In particolare in Emilia Romagna la meccanica ha un ruolo di primo piano, come confermato dalla presenza di tante realtà distrettuali, tra cui il distretto della Meccatronica di Reggio Emilia. Il distretto conta 791 imprese che impiegano 19.816 addetti, principalmente occupati in medio-grandi imprese (71% degli addetti) e si contraddistingue per alcuni fattori di competitività: l’elevato livello di internazionalizzazione, l’innovazione e il legame con il territorio.
Le esportazioni distrettuali nel 2022 hanno raggiunto il record storico di circa 4,8 miliardi di euro, in crescita del 64,4% rispetto al 2008, un tasso di crescita quasi doppio rispetto alla media italiana di settore. Rilevanti i risultati conseguiti nei mercati più lontani, in particolare negli Stati Uniti divenuti il primo sbocco commerciale, superando di slancio la Germania. La crescita del distretto è proseguita nel corso del 2023: l’export nei primi nove mesi dell’anno è, infatti, aumentato del 5,4%, facendo segnare un progresso pari a 189 milioni di euro. …

Documenti Allegati

Testo integrale

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi