13 marzo 2024

Crescita del PIL del G20

La crescita del PIL del G20 prosegue a un ritmo costante nel quarto trimestre del 2023

Il prodotto interno lordo (PIL) nell’area del G20 è cresciuto dello 0,7% rispetto al trimestre precedente nel quarto trimestre del 2023, secondo stime provvisorie, leggermente inferiore allo 0,8% del trimestre precedente.

Performance economiche dei paesi G20

Le performance economiche dei paesi del G20 sono state miste nel Q4 2023.

La crescita del PIL è diminuita in Cina (all’1,0% nel Q4 rispetto all’1,5% nel Q3) e negli Stati Uniti (allo 0,8% nel Q4 rispetto all’1,2% nel Q3).
In Messico, la crescita del PIL è scesa dall’1,1% nel Q3 2023 allo 0,1% nel Q4.

Crescita leggermente rallentata in Australia, negativa in Germania

La crescita del PIL è leggermente rallentata in Australia ed è diventata negativa in Germania e nel Regno Unito (-0,3% nel Q4 in entrambi i paesi).

La crescita del PIL si è accelerata nei restanti paesi del G20, principalmente in Turchia (all’1,0% nel Q4 rispetto allo 0,3% nel Q3) e si è ripresa in Canada e in Giappone dopo le contrazioni del trimestre precedente.

In Arabia Saudita, il PIL è diminuito, ma molto meno rispetto al trimestre precedente (-0,6% nel Q4 rispetto al -2,3% nel Q3). La crescita è rimasta invariata rispetto al Q3 in Indonesia (1,2%), Corea (0,6%), Italia (0,2%), e Brasile (0,0%).

Le prime stime annuali indicano che la crescita del PIL del G20 è stata del 3,2% nel 2023, la stessa del 2022 .

Ciò contrasta con un rallentamento nell’OCSE, poiché la crescita del PIL è scesa al 1,7% nel 2023 rispetto al 2,9% nel 2022 (vedi Crescita del PIL – Quarto trimestre del 2023, OCSE).

Quattro paesi del G20 hanno registrato una crescita del PIL più elevata nel 2023 rispetto al 2022. In India, la crescita si è accelerata al 7,7% rispetto al 6,5% nel 2022 – il tasso di crescita annuale più alto tra i paesi del G20 per i quali sono disponibili dati.

La crescita dell’India nel 2023 è stata guidata principalmente da un aumento degli investimenti dell’8,5%.

La crescita in Cina è aumentata al 5,2% nel 2023 rispetto al 3,0% nel 2022. La crescita annuale è aumentata anche negli Stati Uniti e in Giappone.

Nel 2023, il PIL è diminuito solo in Arabia Saudita (-0,8%) e in Germania (-0,3%), mentre la crescita si è indebolita ma è rimasta positiva negli altri 11 paesi del G20 per i quali sono disponibili dati.

Ricapitolando

Nel quarto trimestre del 2023, il PIL del G20 ha registrato una crescita dello 0,7%, leggermente inferiore rispetto al trimestre precedente.
Le performance economiche sono state variegate: la Cina e gli Stati Uniti hanno mostrato un rallentamento, mentre paesi come la Turchia hanno accelerato.
A livello annuale, il PIL del G20 è rimasto stabile rispetto al 2022, in contrasto con il rallentamento dell’OCSE.
L’India ha segnato il tasso di crescita annuale più alto, trainata da un aumento degli investimenti, mentre solo Arabia Saudita e Germania hanno registrato una contrazione annuale.

(Pil Photo by Mathieu Stern on Unsplash)

Documenti Allegati

Testo integrale (ING)

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi