24 aprile 2024

Un livello successivo dei pagamenti in EURO

Innovazione, integrazione e indipendenza: portare l’area unica dei pagamenti in euro al livello successivo
Intervento di Piero Cipollone, membro del Comitato esecutivo della BCE, alla conferenza della BCE su “Un mercato europeo dei pagamenti al dettaglio innovativo e integrato”

I pagamenti al dettaglio innovativi, integrati e indipendenti sono componenti cruciali del nostro sistema monetario.

Infatti, come avvertì Tommaso Padoa-Schioppa più di due decenni fa, “la fiducia del pubblico nella valuta potrebbe essere messa in pericolo se i sistemi, strumenti, di pagamento al dettaglio fossero inefficienti, poco pratici per gli utenti o non sicuri”.

Gli sforzi compiuti da allora, tra cui la creazione di SEPA* e la diffusa accettazione del contante come metodo di pagamento universalmente accettato, sono stati cruciali per raggiungere un livello più elevato di integrazione ed efficienza nei pagamenti al dettaglio europei.

Un bivio

Tuttavia, ora ci troviamo a un bivio: mentre i pagamenti passano all’era digitale, con il rischio di spiazzare il denaro pubblico, i fornitori europei non riescono a essere competitivi su scala paneuropea, per non parlare di quella globale.

L’euro digitale e la strategia dei pagamenti al dettaglio

Per affrontare queste sfide, abbiamo messo a punto due strategie di trasformazione: l’euro digitale e la strategia dei pagamenti al dettaglio, quest’ultima incentrata su soluzioni di pagamento paneuropee private nel punto di interazione. L’euro digitale non solo darà ai cittadini europei maggiore libertà di scelta e la possibilità di pagare con una soluzione sicura ampiamente accettata in tutta l’area dell’euro.

Verrà inoltre creata un’infrastruttura comune di portata paneuropea, sulla quale gli intermediari privati potranno basarsi per offrire soluzioni di pagamento private competitive e innovative in tutta Europa.

Portare  SEPA al livello successivo

Oggi dobbiamo portare SEPA al livello successivo, nel punto di interazione, attraverso l’euro digitale e le soluzioni di pagamento private paneuropee.

La cooperazione pubblico-privato può raggiungere una maggiore integrazione, innovazione e indipendenza nei pagamenti, a vantaggio dei consumatori e dei prestatori di servizi di pagamento. Insieme possiamo ritrovare lo spirito originario di SEPA.

*SEPA

La Single Euro Payments Area (SEPA), ovvero Area Unica dei Pagamenti in Euro, è l’area in cui il cittadino, l’impresa, la Pubblica Amministrazione e ogni altro operatore economico possono effettuare e ricevere pagamenti in euro secondo regole, procedure operative e prassi di mercato uniformi. Alla SEPA aderiscono i ventotto paesi dell’Unione Europea (UE), inclusi quelli non euro, e anche altri paesi non appartenenti alla UE. La SEPA rappresenta per i pagamenti al dettaglio con strumenti diversi dal contante il naturale completamento del passaggio alla moneta unica. L’industria bancaria europea ha assunto il ruolo di guida del progetto SEPA, promosso e sostenuto dall’Eurosistema (BCE e banche centrali nazionali), dalla Commissione europea, dai Governi della UE e dalle altre autorità.

 

(EURO BCE foto di Hans on Pixabayeuro-sculpture)

Documenti Allegati

Testo int. (ING)

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi