17 maggio 2024

Revisione della Stabilità Finanziaria

Dall’introduzione di Luis de Guindos Vicepresidente BCE

Diminuito il rischio di recessione profonda

Le condizioni di stabilità finanziaria sono migliorate dalla pubblicazione dell’ultima edizione della Revisione della Stabilità Finanziaria.

Il rischio a breve termine di una profonda recessione accompagnata da un aumento della disoccupazione – una grande fonte di preoccupazione sei mesi fa – è molto inferiore dal punto di vista attuale, e la disinflazione è proseguita in parallelo.

Le tensioni geopolitiche

Allo stesso tempo, le tensioni geopolitiche rappresentano una significativa fonte di rischio non solo per la stabilità finanziaria dell’area euro, ma anche per la stabilità finanziaria globale.

L’incertezza politica rimane elevata in tutto il mondo in un anno caratterizzato da molte elezioni importanti. In un tale contesto, la possibilità di sorprese economiche e finanziarie avverse è elevata, e di conseguenza le prospettive di rischio per la stabilità finanziaria dell’area euro rimangono fragili.

I mercati finanziari

I mercati finanziari hanno guardato oltre questi rischi, con i premi per il rischio e la volatilità che rimangono insolitamente compressi rispetto agli standard storici.

Tuttavia, il sentimento può cambiare rapidamente, non da ultimo a causa dell’ambiente geopolitico e della valutazione ottimistica che crea il potenziale per grandi reazioni del mercato a notizie deludenti.

Capacità di assorbire gli shock

Sebbene ci siano rischi all’orizzonte, la stabilità finanziaria dipende anche dalla capacità di assorbimento degli shock. Finora, i bilanci delle famiglie e delle imprese hanno dimostrato resilienza durante questo ciclo di tassi d’interesse, mentre le banche dell’area euro hanno resistito bene agli shock. Tuttavia, questo non dovrebbe portare a compiacenza, poiché permangono sacche di vulnerabilità.

Le capacità di servizio del debito differiscono tra le imprese, con le grandi aziende immobiliari che mostrano una maggiore vulnerabilità all’aumento dei tassi d’interesse.

Difficoltà finanziarie

Le famiglie a basso reddito trovano più difficile servire i loro debiti, nonostante i mercati del lavoro vivaci. Allo stesso tempo, i fondamentali fiscali rimangono vulnerabili a sorprese negative sulla crescita e slittamenti fiscali, poiché il debito in scadenza viene rifinanziato a tassi d’interesse più alti.

Parti del settore dell’intermediazione finanziaria non bancaria, in particolare una coorte di fondi d’investimento aperti, mostrano significativi disallineamenti di liquidità.

Allo stesso tempo, alcune entità non bancarie possono affrontare rischi legati a una leva finanziaria relativamente alta e a una concentrazione di portafoglio.

Questa edizione della Revisione della Stabilità Finanziaria (FSR) include tre caratteristiche speciali.

La prima esamina le implicazioni del rischio geopolitico per la stabilità finanziaria dell’area euro.

La seconda analizza i rischi e i benefici associati alla crescita dell’intelligenza artificiale.

La terza si concentra sull’impronta crescente dei mercati privati.

La FSR è stata preparata con la partecipazione del Comitato per la Stabilità Finanziaria dell’ESCB, che assiste gli organi decisionali della BCE nell’adempimento dei loro compiti.

La FSR promuove la consapevolezza dei rischi sistemici tra i responsabili politici, l’industria finanziaria e il pubblico in generale, con l’obiettivo finale di promuovere la stabilità finanziaria.

( Revisione della Stabilità Finanziaria Foto da Unsplash)

 

Documenti Allegati

Testo int (ING)

 

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi