Le tabaccherie sono insostituibili  24 maggio 2024

Le tabaccherie sono insostituibili

Si è riunita oggi a Roma, presso l’Hotel The Hive, l’Assemblea Nazionale della Federazione Italiana Tabaccai, l’associazione di categoria in assoluto più rappresentativa con i suoi 43mila soci su 51mila rivendite in Italia.

Alla presenza di numerosi ed illustri ospiti – tra cui il Ministro dell’Interno Matteo Piantedosi che ha inviato un videomessaggio, il Sen. Maurizio Gasparri, l’On. Marco Osnato, Presidente della VI commissione Finanze della Camera dei deputati e l’Eurodeputato Antonio Maria Rinaldi – il Presidente Nazionale della FIT, Mario Antonelli, ha illustrato all’Assemblea il lavoro svolto dalla Federazione nell’ultimo anno e fissato gli obiettivi futuri della categoria.

Tabaccherie insostituibili

“Le tabaccherie si caratterizzano per capillarità e professionalità dei loro titolari, acquisita attraverso una costante formazione – ha detto Antonelli, aggiungendo: “Oggi, con scenari economici e sociali in costante mutamento e con tanti beni e servizi peculiari ed innovativi che offriamo ai cittadini, dobbiamo rafforzare le caratteristiche di affidabilità e professionalità della rete attraverso la sua certificazione e la garanzia di rispondere a elevati standard di qualità. Questa è la sfida del prossimo futuro”.

“Tuttavia – ha sottolineato poi il Presidente Nazionale FIT – occorre un sostegno alla redditività delle tabaccherie, oggi in sofferenza economica a causa dell’incremento dei costi che subiscono passivamente, non potendo agire sulla leva dei prezzi per riequilibrare, almeno in parte, il divario costi-ricavi accentuatosi a causa delle dinamiche inflattive. È quindi necessario – ha concluso Antonelli – aumentare i ricavi per compensare le perdite e recuperare redditività anche dalla lotta ai fenomeni elusivi come il contrabbando e la contraffazione, in crescita sul web”.

Rapporto di ricerca Format Research

Nel corso dell’evento è stato inoltre presentato il Rapporto di ricerca “Le tabaccherie italiane – Centri di servizi e punti di riferimento sul territorio nell’esperienza dei cittadini” realizzato da Format Research.Ascani - Format Research

In media i cittadini italiani frequentano le tabaccherie almeno due o tre volte a settimana. Oltre il 50% della popolazione adulta entra in tabaccheria almeno una volta a settimana. Si tratta di numeri imponenti che già da soli danno l’idea di che cosa significhi la rete delle tabaccherie nel nostro paese. Ma non solo, la ricerca realizzata da Format Research evidenzia la fiducia che il consumatore ripone nel tabaccaio ed il riconoscimento per l’efficienza della rete delle tabaccherie che si rivelano essere un fondamentale presidio sociale nei piccoli centri, fungendo da punto di riferimento per oltre l’85% dei cittadini.

Le tabaccherie, approfondisce lo studio, contribuiscono significativamente alla coesione sociale, tanto che loro assenza è percepita come un potenziale disagio da oltre l’80% degli italiani. Oltre a offrire un servizio di qualità, insomma, le tabaccherie italiane sono luoghi di incontro e presenza di una rivendita ben fornita e gestita con cura fa la differenza nella qualità della vita di una comunità locale.

La redditività

Fatto questo ribadito anche dall’On. Marco Osnato che nel suo intervento ha rassicurato l’Assemblea dell’impegno della VI Commissione Finanza della Camera dei deputati affinché lo Stato “ascolti le richieste di una categoria cui ha affidato compiti e servizi tanto importanti per le casse dello Stato. Ci incontreremo presto per avviare un tavolo di lavoro con, al centro, il tema della redditività delle tabaccherie. Siete una categoria affidabile – ha concluso Osnato – è sacrosanto che le vostre rivendicazioni vengano ascoltate”.

Una rete fondamentale

Per l’Eurodeputato Antonio Maria Rinaldi quella delle tabaccherie: “è una rete importantissima di vendita di beni e servizi al cittadino che dovrebbe servire a modello per l’Europa. Un esercizio di vicinanza fondamentale, ancor di più nei piccoli centri ed in un momento in cui le altre reti retrocedono dal territorio chiudendo uffici e sportelli”.

Sicurezza per i cittadini

Attraverso il videomessaggio, il Ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, ha ricordato la “consolidata collaborazione tra le Forze dell’Ordine ed i tabaccai che, attraverso gli avanzati sistemi di videosorveglianza installati nelle tabaccherie, garantiscono maggiore sicurezza a tutti i cittadini”.

Lavoro insostituibile per le casse dello Stato

In chiusura dei lavori, infine, il Sen. Maurizio Gasparri è intervenuto sottolineando “l’importanza dei tabaccai nella Storia del Paese e l’insostituibile lavoro della FIT nella tutela di una categoria il cui lavoro è sempre stato, e resta, insostituibile per le casse dello Stato”.

(Tabaccherie insostituibili – foto FIT Elaborazione F Ascani Format Research)

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi