20 giugno 2024

Ecosistema della Bicicletta torna a raccontare il settore produttivo italiano delle due ruote

L’Osservatorio sull’Ecosistema della Bicicletta (realizzato anche su dati Format Research) torna a raccontare il settore produttivo italiano delle due ruote, resiliente e propenso ad innovare. Il “fisiologico” calo dei ricavi registrato nel 2023 dopo un triennio di crescita ininterrotta non ha intaccato la solidità finanziaria e patrimoniale delle aziende del comparto che continuano così a investire, ponendo le basi per una maggiore competitività nella fase di ripresa.

La filiera bike italiana, intanto, continua a fare scuola nel mondo. L’alto di gamma pensato per l’agonismo premia l’eccellenza italiana: a testimoniarlo le scelte dei team delle principali competizioni del settore, Giro d’Italia e Tour de France.

Il cicloturismo accelera la creazione di valore, crescono i turisti in sella e si arricchisce l’offerta turistica dedicata. In testa il Trentino- Alto Adige con 33 strutture attrezzate ogni 100 km di ciclabili, centrale anche l’attenzione da parte degli operatori dell’hospitality alla sostenibilità.

La prefazione all’edizione Ecosistema della bicicletta 2024 di Ernesto Fürstenberg Fassio, Presidente Banca Ifis

“Ecosistema della Bicicletta” è giunto alla quarta edizione. L’obiettivo che ci siamo posti con questo osservatorio è di sostenere la filiera oltre che con i nostri prodotti e servizi finanziari anche mettendo a disposizione una piattaforma di contenuti utili per tutti gli stakeholder della industry.

L’industria della bicicletta ha una elevata carica di innovazione e internazionalizzazione ed è un vivace traino per la nostra economia. Grazie a queste caratteristiche, nel 2023, nonostante il calo registrato nei ricavi dopo anni di forte crescita, la filiera ha continuato a investire in tecnologia e design per rispondere a una clientela internazionale alto spendente e alla ricerca di prodotti Made in Italy, unici e inimitabili.

L’analisi svolta dal nostro Ufficio Studi su scala globale dimostra questo assunto, così come le più importanti competizioni al mondo che si svolgono nel periodo in cui questo volume va in stampa: i prodotti italiani sono i più scelti dai team che partecipano al Giro d’Italia e al Tour de France.

I dati di Ecosistema della Bicicletta confermano anche il valore sociale di questo settore, volano di sviluppo per i territori: nel 2023 il numero di chi sceglie l’Italia per pedalare in vacanza cresce a doppia cifra e crescono anche i cicloturisti italiani, alimentando un turismo virtuoso e green.

L’augurio è che la fotografia scattata da Ecosistema della Bicicletta su una filiera di grande valore economico e sociale, possa fornire uno stimolo per costruire nuove occasioni di sviluppo a beneficio di imprese, territori e persone.

Ecosistema della bicicletta 2024

(Ecosistema della bicicletta 2024 – Immagine di copertina di Banca Ifis)

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla Privacy e Cookie policy. Cliccando su "Accetta" dichiari di accettare l’utilizzo di cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi